:title:

Come previsto dalla Legge 107/2015 di Riforma del Sistema dell’istruzione all’art. 1 comma 56, il MIUR, con D.M. 851 del 27/10/2015, ha adottato il Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), quale strategia per l’innovazione della scuola e pilastro fondamentale del disegno riformatore delineato dalla legge.

Il Piano Nazione Scuola Digitale elaborato dal nostro Istituto si sviluppa sui seguenti assi:

  • Organizzazione e Piattaforme Digitali a Supporto
  • Formazione dei Docenti 
  • Competenze Digitali degli Studenti
  • Dispositivi Didattici e Infrastruttura di Rete

ORGANIZZAZIONE E PIATTAFORME DIGITALI A SUPPORTO

Nel mese di dicembre, come previsto dalla Legge 107/2015, è stata introdotta nell’organizzazione scolastica la figura dell’”Animatore Digitale”, che ha il compito di gestire attività di formazione interna, coinvolgere la comunità scolastica e trovare soluzioni innovative per la didattica. 

Tale ruolo è svolto dal professor Gian Piero Mazzarella

Al fine di incentivare la trasparenza e la condivisione dei dati e della comunicazione tra Scuola e Famiglia sono stati introdotte le seguenti piattaforme digitali:

  • Sito web istituzionale (www.icpalmieri.gov.it): introdotto nell’anno scolastico 2013/14, consente alle famiglie di accedere a informazioni riguardanti l’organizzazione scolastica, la documentazione didattica, il bilancio e altri aspetti legati alla normativa sull’”Amministrazione Trasparente”. L’amministrazione del sito web è gestita da un consulente esterno.
  • Infoschool Web: introdotta nell’anno scolastico 2014/15, la piattaforma nel cloud del gruppo Spaggiari, ha consentito la digitalizzazione dei processi amministrativi e didattici. 

Il software, organizzato in moduli, consente l’accesso in tempo reale alle informazioni aggiornate ai componenti della comunità scolastica (dirigente, collaboratori, docenti), e solo per alcuni servizi anche alle famiglie.

Le applicazioni attive sono:

-        “Classe Viva”: fornisce funzionalitàquali il “Registro elettronico”, il “Giornale dell’Insegnante”, l’”Appello” e la “Firma delle lezioni”. Dall’anno scolastico in corso le famiglie degli allievi della secondaria di primo grado hanno accesso alle valutazioni finali dei propri figli e possono verificare le presenze giornaliere.  

-        “Scrutinio 10 e lode” e “Scrutinio on line”: sono applicazioni che consentono una gestione integrata per lo svolgimento degli scrutini.

-        “Alunni 2.0”:integrato con il sistema ministeriale SIDI, consente alla segreteria la gestione dell’area alunni, con funzionalità quali: curriculum, anagrafica e libri di testo.

 

Per quel che riguarda la trasparenza amministrativa, la nostra scuola ha in atto:

-        La fatturazione e i pagamenti elettronici.

-        La procedura di dematerializzazione dei contratti del personale (supplenze brevi).

-        L’estensione alla formazione professionale.

Nel piano triennale, in funzione delle risorse finanziarie disponibili, è previsto:

-        L’installazione di un totem presso la sede centrale di Via Palmieri, finalizzato a fornire all’utenza servizi in modalità self-service di consultazione e disposizione, come ad esempio l’iscrizione online o la stampa di documenti.

FORMAZIONE DEI DOCENTI  

Per supportare la figura dell’Animatore Digitale, l’istituto ha aderito a una Rete di scuole, avente come capofila l’I.C. “Padre Gemelli”. Tale rete ha elaborato un progetto destinato alla formazione dell’animatore digitale, rispondendo a un Bando Ministeriale.

Per tutti i docenti, inoltre, nel marzo 2016, è previsto un corso di aggiornamento sull’approfondimento relativo all’utilizzo della piattaforma “Infoschool Web”, che istruirà i docenti sull’uso di strumenti collaborativi, quali la condivisione di contenuti multimediali, quali documenti e immagini, tra docenti e alunni.

Infine, è prevista la formazione su piattaforme digitali finalizzate allo sviluppo delle competenze digitali degli studenti o a supporto dell’insegnamento delle singole discipline.

SVILUPPO COMPETENZE DIGITALI DEGLI STUDENTI

Il piano di potenziamento delle competenze digitali degli studenti per il triennio Gennaio 2016 – Dicembre 2018, ha come obiettivi:

  1. Indurre negli studenti familiarità e pratica con le nuove tecnologie, intese come strumenti che servono a creare una nuova forma di sapere e una nuova organizzazione delle conoscenze; 
  2. Far acquisire agli alunni una forma mentale tecnologica, orientata alla consapevolezza delle proprie capacità e modalità di apprendimento;
  3. Renderli consapevoli che le tecnologie possono diventare un ausilio per costruire le proprie conoscenze in modo autonomo e personale. 

Al fine di raggiungere tali obiettivi, si intende partecipare al progetto “Programma il futuro”, realizzato dal MIUR in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica). Tale progetto ha l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici, divertenti e facilmente accessibili per formare gli studenti, di tutti i livelli di scuole, ai concetti di base dell'informatica.

Una delle attività previste è la partecipazione a “L'Ora del Codice”, che consiste nel far svolgere agli studenti un'ora di avviamento al pensiero computazionale. A seguito di tale attività è possibile accedere ad una modalità di partecipazione più avanzata, con percorsi più approfonditi. 

A livello metodologico, inoltre, è obiettivo prioritario della scuola è quello di diffondere tra i docenti l’utilizzo di progetti didattici innovativi, valorizzando le “buone pratiche”, sperimentando l’utilizzo di piattaforme multimediali come ad esempio:

-      Piattaforma digitale Moodle +Maple: sviluppata dall’Università di Torino, fornisce una metodologia ed un supporto all’insegnamento della Matematica. Un’insegnante della scuola secondaria di primo grado ha già frequentato il corso di formazione all’uso della piattaforma ed ha sperimentato la metodologia con i suoi alunni. 

-      Piattaforma digitale CBook: l’applicazione consente di leggere, esplorare, analizzare, arricchire i testi con funzionalità social di commento e interazione tra gli utenti. Attraverso l’uso della piattaforma due classi prime della scuola secondaria partecipano al Progetto di esplorazione digitale del testo “Pinocchio” di Collodi.

Si prevede, infine, un uso costante della LIM, di Internet e di dispositivi visualizzatori (es. tablet) al fine di:

-      partecipare più attivamente all’azione didattica;

-      condividere i materiali didattici prodotti durante le lezioni esportandoli dal software autore della LIM in vari formati (PDF, JPG) per favorire l’e-learning;

-      sviluppare la capacità di cercare, trovare e selezionare informazioni per la soluzione di un problema;

-      effettuare visite virtuali a musei/monumenti, utilizzare community di apprendimento on line per migliorare la conoscenza delle lingue straniere, usando il web come strumento sul m ondo e luogo di confronto con gli altri;

-      realizzare prodotti multimediali al termine di esperienze e riflessioni su specifici contenuti;

-      utilizzare libri di testo in formato misto/digitale e mostrare pagine e/o immagini da testi diversi con la possibilità di salvarle in formati diversi e riutilizzarle in prodotti multimediali originali.

 

DISPOSITIVI DIDATTICI E INFRASTRUTTURA DI RETE

Si riporta di seguito in forma sintetica una descrizione dei dispositivi e delle infrastrutture esistenti, delineando l’ulteriore fabbisogno, se ci potranno essere in itinere risorse e disponibilità a soddisfarle, da parte del MIUR e degli enti locali, avvalendoci a tale scopo di tutte le opportunità a disposizione per l’acquisizione di finanziamenti. 

 

Le principali azioni promosse per potenziare ed ampliare le risorse presenti sono:

-         Potenziamento infrastruttura di rete: a seguito dell’adesione al Bando PON/FESR 2014-20120 (Prot.n. AOODGEFID/9035 Roma, 13 luglio - Avviso pubblico rivolto alle Istituzioni scolastiche statali per la realizzazione, l’ampliamento o l’adeguamento delle infrastrutture di rete LAN/WLAN) e conseguente approvazione del progetto presentato, si provvederà all’ampliamento dell’infrastruttura di rete nei plessi delle scuole dell’Infanzia e al potenziamento della stessa in alcuni locali non ancora raggiunti dalla rete nella scuola primaria. 

-         Realizzazione di un’Aula 3.0 nella scuola primaria, attraverso la a partecipazione al Bando “Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola – Competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020, per la realizzazione di ambienti digitali

-         Realizzazione di ambienti di apprendimento innovativi nella scuola secondaria di primo grado, attraverso la partecipazione al Progetto “Torino Fa Scuola” promosso dalla “Fondazione Per la Scuola” della Compagnia San Paolo e la “Fondazione Agnelli”.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.