:title:

FINALITÀ EDUCATIVE

La Scuola Secondaria di Primo Grado potenzia il livello di competenze disciplinari e relazionali degli allievi pre-adolescenti; ne sviluppa la capacità di partecipazione e di acquisizione consapevole dei valori della cultura e della convivenza civile; prepara all’impegno successivo nel secondo ciclo di formazione e/o istruzione accompagnando il processo di maturazione dell’allievo. Inoltre si propone di promuovere e creare occasioni per lo sviluppo armonico della personalità degli allievi, nonché di prevenire i disagi e favorire il recupero degli svantaggi.

L’organizzazione complessiva dei diversi insegnamenti è regolata per legge e tende a dare all’allievo una visione completa e complessa della realtà, utile a fare una scelta ponderata per il proprio futuro. 

L’apparente frammentazione è composta nella programmazione comune del Consiglio di Classe. Questo, analizzati i bisogni degli alunni, programma e definisce gli interventi utili a delineare un percorso di apprendimento piacevole e proficuo. 

Gli obiettivi educativi che la Scuola si pone sono:

  •         Rispetto di sé e degli altri 
  •         Sviluppo dell’autonomia e del senso di responsabilità
  •         Sviluppo di uno spirito di collaborazione, rispettando il ruolo dei singoli nella vita di gruppo e di classe
  •         Sviluppo della capacità di ascolto e di lettura finalizzate alla comprensione 
  •         Sviluppo e potenziamento di un efficace metodo di studio 
  •         Sviluppo delle capacità logico intuitive
  •         Sviluppo delle competenze lessicali e delle capacità di espressione orale e scritta
  •         Potenziamento della sensibilità nei confronti di temi e argomenti che coinvolgono l’ambito della legalità e della cittadinanza attiva
  •         Sviluppo di un pensiero computazionale e critico rispetto all’uso dei social network

OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

In generale il piano di studi prevede, nel corso del triennio, le seguenti aree disciplinari: 

  •         Area linguistica
  •         Area artistica-espressiva: italiano, lingue comunitarie (inglese e francese), musica, arte e immagine, corpo, movimento e sport 
  •         Area storica geografica: storia, cittadinanza e Costituzione, geografia 
  •         Area matematica scientifica tecnologica: matematica, scienze naturali e sperimentali, tecnologia      Religione / attività alternativa

Gli obiettivi specifici di apprendimento sono definiti sulla base delle “Indicazioni Nazionali per il Curricolo della scuola dell’Infanzia e del primo ciclo d’istruzione” del 2012.

METODOLOGIA  

La metodologia utilizzata nei processi di apprendimento è finalizzata all’acquisizione delle competenze e si differenzia in base alle attività programmate: lezione frontale; lezione interattiva; lavoro in “coppie d’aiuto”; compresenze; lavori di gruppo, anche attraverso il Cooperative learning, organizzati sia per fasce di livello o perché eterogenei al loro interno. 

Grande attenzione viene posta, oltre che ai contenuti, al metodo di studio: ogni allievo viene guidato nella scoperta delle sue personali modalità attraverso sottolineature guidate, realizzazione di riassunti o schemi, uso delle mappe concettuali. 

VERIFICA E VALUTAZIONE

La valutazione è volta a raccogliere informazioni e a interpretarle in senso positivo e di sviluppo delle potenzialità dell’allievo.

  •         Modalità di verifica scritte:

o   Questionari a risposta aperta. Vero/falso. Scelta multipla. Completamento oProduzioni scritte (tipologie testuali). Esercitazioni lessicali              Modalità di verifica orali:

o   Interrogazioni, interventi, dialoghi, discussioni, ascolto

  •         Modalità di verifica grafiche/progettuali oDisegni, grafici, esercitazioni e pratiche di laboratorio     Criteri di valutazione:

o   Situazione di partenza oPercorso compiuto e progressi rispetto alla situazione iniziale oAcquisizione degli obiettivi educativi (socializzazione, impegno, collaborazione, metodo) oDati informativi delle verifiche oRisultati delle osservazioni sistematiche relative all’area cognitiva e comportamentale oAttività di laboratorio

Le valutazioni iniziale (diagnostica), in itinere (formativa) e finale (sommativa) sono di competenza esclusiva del Consiglio di classe (componente docenti).

La valutazione del voto di condotta e delle singole discipline è indicata con voto numerico espresso in decimi.

 Il Collegio Docenti ha deliberato criteri condivisi di valutazione delle discipline e del comportamento (Allegato A).

Al termine del terzo anno di scuola secondaria, i Consigli di classe redigono il documento “Certificazione delle Competenze” acquisite dagli studenti specificando il livello raggiunto (INIZIALE, BASE, INTERMEDIO, AVANZATO).

ORARIO

L’orario scolastico è attualmente articolato su un unico modello:

Tempo normale: 30 ore settimanali non comprensive degli intervalli di mensa. L’assistenza durante l’intervallo di mensa è a carico delle famiglie ed è gestita da una cooperativa esterna. 

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.